Fare business nell’epoca dei Mobile device

Dopo anni di stasi e di sudditanza alle politiche di cartello delle grandi catene distributive, da qualche anno a questa parte il modo di fare shopping dei clienti sta mutando sensibilmente. Il cambiamento è dovuto essenzialmente a due fattori:

  1. l’Avvento e lo sviluppo del mercato “MOBILE”, ovvero la creazione dei mezzi di comunicazione in mobilità, i quali sono al giorno d’oggi il mezzo di marketing e comunicazione più potente che sia stato mai sviluppato, in quanto per il loro tramite le aziende ed i clienti possono comunicare interattivamente e scambiare feedback con il resto della mobile e web community, permettendo alle aziende di capire quali le esigenze da soddisfare, mentre dall’altra come meglio appagare i propri bisogni;
  2. il Forte cambiamento nella sensibilità dei consumatori ai prezzi, la quale è sensibilimente aumentata a tutti i livelli di benestare sociale.

L’unione di questi due fattori ha trasformato il cliente in una macchina da ricerca della migliore offerta che gli permetta di acquistare il prodotto con il miglior rapporto qualità prezzo. Riuscendo in questa attività, il cliente si sente appagato e felice essendosi creato una vera e propria “Esperienza d’Acquisto”!

Per entrare più nel dettaglio della questione e studiare più da vicino abbiamo pensato di presentarvi alcuni sondaggi:

  1. Il primo è stato sviluppato dalla DSL tra Stati Uniti, Australia, UK e Singapore ed ha guardato gli usi ed abitudini social e mobile dei consumatori;
  2. il secondo è stato sviluppato dalla Parago e prende in considerazione la modifica del comportamento della clientela che ha portato il cliente a ricercare “la migliore offerta” sul mercato.

Dal sondaggio della DSL è emerso che il 62% degli acquirenti usa i mezzi di mobilità presso i punti vendita brandizzati per valutare i prodotti ed i prezzi degli stessi, come mezzo di “verità” dell’acquisto.

Nel 77% dei casi, il cliente va in negozio solo per fare attività di cosiddetto “showroom” (valuta il prodotto in store e transa online)! Questo atteggiamento arriva a toccare punte del 90% in zone fortemente sviluppate come Singapore, mentre un po’ meno negli States che sono intorno al 70%.

La maggior parte dei clienti nei 4 stati ha come stereotipo di azienda, una struttura organizzata con un sito e-commerce, una applicazione (app) mobile ed uno store fisico tramite i quali offre sconti, prezzi e promozioni! Questo perchè un gran numero di shopper vorrebbe un sistema che allinei i prezzi, gli sconti e le promozioni tra web, mobile e punto vendita fisico in ottica di multicanalità vista dal lato del consumatore (ovvero in ottica di allineamento dei prezzi tra terminali di vendita in un’ottica di allineamento multicanalite).

I Trend del Mobile
  1. il 62% della popolazione intervistata utilizza il cellulare presso il punto vendita per comparare i prodotti ed i prezzi per apprendere meglio quel che serve per scegliere.
  2. solo l’8% degli intervistati usa le app mobile dei retailers per apprendere nuove informazioni sul brand, rispetto al terzo di clienti che ricercano informazioni per il tramite dei motori di ricerca utilizzati tramite i browser mobile.
  3. il 73% non fanno il checkin quando entrano nel punto vendita per ricevere un’offerta.

I Trend dei Social Mediail livello di condivisione delle offerte mobile a livello mondiale

La maggiore interazione di circa un terzo della popolazione è sulle promozioni tramite social media.

  • più del 58% dei rispondenti al sondaggio condividono esperienze positive e ricerca consigli da parte degli amici e parenti quando gli stessi parlano di qualcosa in merito ad un determinato brand.
  • Facebook è la piattaforma più amata per esprimere i propri feedback sul brand.

Passando alla ricerca Parago circa 3 su 4 clienti sono molto più sensibili ai prezzi nel 2013 rispetto all’anno precedenteQuesto aumento nella sensibilità del prezzo è dovuto principalmente a 2 fattori:

  1. l’aumento incontrastato dei prezzi negli anni precedenti ed il successivo decremento incontrastato del potere d’acquisto;
  2. la possibilità da parte dei clienti di poter avere maggiore trasparenza multicanale rispetto al passato!

Oggi i clienti che prima di andare a fare la spesa ricercano nel web per sconti, rebates, i migliori prezzi sono cresciuti passando dal 69% all’80% degli internauti. Dell’80% circa un buon 46% compara anche i prezzi direttamente nel punto vendita!Proseguendo nella lettura dello studio, abbiamo potuto notare un importantissima grafica che relaziona gli interessi dei consumatori al loro reddito…all'aumentare del reddito il livello di ricerca dell'affare varia in modo proporzionale con una riduzione della necessità di soddisfare la ricerca di dealsA guidare le scelte dei clienti al disotto dei 200.000$ c’è sopratutto il prezzo. Mano a mano che il reddito aumenta, iniziano a valere sempre più i fattori “Marchio” qualità ed a ridursi vertiginosamente il fattore prezzo.L’elemento di maggiore curiosità è rappresentato dal fattore “Loyalty & Rewards”; infatti nella risposta alla domanda “saresti disposto a guidare 5 minuti in più per un buono di 10$ su di un acquisto di 50$ e quindi per un buono sconto del 20%?” la risposta sensazionale è la seguente:Contrariamente alla ricerca del miglior prezzo, attività svolta sopratutto dai redditi meno elevati, il cashback o rebate o altra forma di sconto spinge i redditi più elevati a prolungare di 5-10 minuti il proprio tragitto in auto!

Quali i migliori luoghi dove svolgere campagne promozionali?

In ordine di importanza abbiamo:dove spingere per far crescere le vendite nell'epoca della shopper economy

  1. al 53% Facebook risulta essere il miglior canale digitale
  2. al 44% il sito delle promozioni
  3. al 39% Google
  4. Al 25% Twitter
  5. Al 19% Linkedin
  6. al  17% i blog aziendali a parimerito Pinterest
  7. da ultimo una app proprietaria del retailer con il 16%

Per chiudere, invitiamo i micro e piccoli imprenditori a considerare i mezzi mobile come la  tecnologia che ha reso e sta rendendo il mercato sempre più trasparente portando la qualità e l’innovazione alla portata di tutte le tasche.

Fate attenzione, quindi, a strutturate una strategia di marketing che vi permetta di utilizzare l’avvento dei mobile come leva competitiva a vostro favore tenendo a mente i seguenti consigli:

  1. occhio al proprio target di clienti: non spingere troppo in su i prezzi od offrire prodotti con ricarichi eccessivi se i clienti sono “low spenders“: sarete sostituiti immediatamente;
  2. le promozioni sono attrattori di nuova clientela! Integrando nella vostra strategia di marketing quel minimo di attività che vi permetterà di essere visibili nei confronti di clienti vicini e lontani sarà una grade leva di attrattività
  3. premiate i vostri clienti già acquisiti, diverranno i vostri migliori evangelizzatori;
  4. Sfruttate ogni mezzo di dissuasione” per svincolarvi dalla ricerca forsennata del miglior prezzo, dello sconto o della promozione; a nostro parere dovreste strutturare una vera strategia  tale da permettere di creare una vera e propria user experience per il cliente! In questo modo il cliente sarà felice di accettare i vostri prodotti per quel che sono, evitandovi dei cattivi commenti od il far apparire la propria attività in cattiva luce, in quanto soddisfatto dall’emozione
Condividi

Scrivi un commento

Per pubblicare un commento devi primaautenticarti.

Sistema Italia SRL

Via S. Allende, 32
74017 Mottola (Ta)

Telefono e Fax

+39 099 964 66 93
+39 178 227 57 41

Pinterest
Email